I PROSSIMI APPUNTAMENTI

________________________________________________________________

martedì 10 ottobre a Cagliari alle ore 10.30

sit in e conferenza stampa contro joint stars, contro l’occupazione militare del porto di cagliari

Martedì 10 ottobre – ore 10.30
Cagliari – Palazzo Civico – Via Roma

SIT-IN e CONFERENZA STAMPA
CONTRO JOINT STARS
CONTRO L’OCCUPAZIONE MILITARE DEL PORTO DI CAGLIARI
Lettera aperta al Sindaco di Cagliari
Presentazione della manifestazione del 14 ottobre a Cagliari

Nei prossimi giorni il porto di Cagliari sarà invaso da navi e sommergibili militari. Uomini e blindati sbarcheranno sulle nostre coste con l’obiettivo di addestrarsi a un’imminente azione offensiva di guerra. Il nostro porto diventerà un approdo per navi e sommergibili a propulsione nucleare, che sosteranno vicino alle navi passeggeri. Questa massiva presenza militare a Cagliari è dovuta all’inizio della Joint Stars, quattro esercitazioni che dal 14 al 29 ottobre occuperanno il sud della Sardegna.

A Foras lancia l’appello a tutte le persone e organizzazioni che si battono contro l’occupazione militare per una manifestazione a Cagliari il 14 ottobre.

Martedì 10 ottobre alle 10.30 è convocato un presidio presso il Palazzo Civico di Cagliari per presentare le motivazioni della manifestazione e la lettera aperta al Sindaco della città.

________________________________________________________________

mercoledì 11 ottobre a Assemini alle ore 10

sit in contro la fratelli rubino. blocchiamo la guerra

 

All’interno dell’assemblea di A Foras abbiamo iniziato un lavoro di studio sulla logistica militare in Sardegna e più in generale sulle collaborazioni tra militare e civile. Il peso di questi accordi commerciali è fondamentale per lo svolgersi dell’attività militare in Sardegna, per questo chiamiamo una campagna di mobilitazione diffusa contro i privati che si mettono a disposizione e vivono di guerra.

Inauguriamo questa campagna con un SIT-IN davanti alla sede dei Fratelli Rubino, Via San Giorgio, Assemini, il giorno 11 Ottobre alle ore 10 (poco dopo BRICOMAN).

SENZA I TRASPORTI NESSUNO SPARA
FERMA I F.LLI RUBINO, LASCIA A PIEDI I MILITARI

Da anni la ditta dei F.lli Rubino collabora con i militari.
L’esercito paga la ditta asseminese per i trasporti dei mezzi corazzati e dei munizionamenti lungo le strade della Sardegna.
Questo avviene perché i mezzi dei Rubino sono più numerosi e tecnologicamente avanzati di quelli in possesso dell’esercito, ormai obsoleti.
Facendo leva su questa crepa all’interno dell’organizzazione militare si può ambire al raggiungimento di grandi risultati.
Bloccando o rallentando i camion dei F.lli Rubino fermiamo i militari e le loro attività.
Interrompendo questa collaborazione lasceremmo i militari letteralmente a piedi.
Il nostro obiettivo e creare una lunga serie di iniziative per far saltare le complicità tra privati e militari.
Non vogliamo la chiusura delle ditte complici ma che cessino qualsiasi collaborazione con l’apparato bellico italiano e non.
Per questo è stata lanciata una campagna contro le complicità e gli accordi tra le ditte civili e l’esercito.
Per questo ci auguriamo che si diffondano le iniziative e le azioni contro tutte le ditte che guadagnano dalla guerra.

BLOCCHIAMO LA GUERRA
BLOCCHIAMO LE ESERCITAZIONI
BLOCCHIAMO LA LOGISTICA BELLICA.

________________________________________________________________

sabato 14 ottobre a Cagliari

fermiamo la joint stars 2017. fermiamo la guerra

 

Nei prossimi giorni il porto di Cagliari sarà invaso da navi e sommergibili militari. Uomini e blindati sbarcheranno sulle nostre coste con l’obiettivo di addestrarsi a un’imminente azione offensiva di guerra. Il nostro porto diventerà un approdo per navi e sommergibili a propulsione nucleare, che sosteranno vicino alle navi passeggeri. Questa massiva presenza militare a Cagliari è dovuta all’inizio della Joint Stars.

Cosa è la JOINT STARS
Comprende quattro esercitazioni che dal 14 al 29 ottobre occuperanno il sud della Sardegna. In particolare il poligono di Teulada vedrà i soldati della NATO e della Forza Marittima Europea esercitarsi per dieci giorni nelle principali forme di combattimento sul mare e dal mare. Esercitazioni di questo tenore non sono, né potranno mai essere, difensive ma bensì palesemente offensive, finalizzate insomma alla guerra.

Per questo A Foras lancia l’appello per una grossa mobilitazione che avverrà il 14 ottobre e si terrà presso il Porto di Cagliari con un concentramento alle ore 15 in Piazza Darsena.