Manifestazione 14 ottobre contro la Joint Stars

A Foras – contra a s’ocupatzione militare de sa Sardigna rilancia la chiamata per la manifestazione di sabato 14 ottobre 2017 al porto di Cagliari contro la Joint Stars, la più grande esercitazione dell’anno, promossa dal Ministero della Difesa in collaborazione con gli eserciti della Nato.

L’appuntamento del 14 ottobre è stato anticipato da una serie di azioni volte a sensibilizzare ed informare i cittadini sulla crescente militarizzazione del territorio e sulla “normalizzazione” del sistema militare-civile. Martedì 10 ottobre A Foras ha manifestato presso il Palazzo Civico di Cagliari anche con una lettera aperta al Sindaco della città, ancora senza risposta; mercoledì 11 gli attivisti erano ai cancelli della Fratelli Rubino Trasporti per contestare gli accordi commerciali delle aziende private con l’industria bellica; il 12 ottobre compagni e compagne del Culletivu S’IdeaLìbera hanno contestato all’Università di Sassari il corso di laurea in cooperazione e sicurezza internazionale che ospitava come docente un militare della Brigata Sassari.

A Foras è presente in tutti i territori e agisce quotidianamente a tutti i livelli per informare e combattere la propaganda che vorrebbe imporre la presenza militare come normale e addirittura proficua per la nostra terra. Al contrario, i danni ambientali e socio-economici delle servitù militari non possono più essere negati, né può essere più nascosta la vera natura delle operazioni di “peace keeping” e lo scopo delle esercitazioni militari, di cui si vanta il ministero della Difesa. Queste operazioni non difendono altro se non gli interessi delle multinazionali delle armi che hanno visto crescere in modo esponenziale i loro fatturati e la cui potenza economica sovrasta di gran lunga quella degli stati nazionali.

COSA E’ LA JOINT STARS?
Joint Stars 2017 (JS17) è il più grande evento esercitativo della Difesa di quest’anno e coinvolge diverse regioni italiane. Il 14 ottobre partirà la seconda parte della Joint Stars 2017, la “LIVEX”. Dopo la prima parte (la “Virtual Flag 2017” svolta a giugno a Poggio Renatico, Ferrara), l’evento addestrativo più importante dell’anno sbarca in Sardegna. Fino al 29 ottobre, il sud dell’Isola sarà teatro di questa ennesima mega esercitazione, nell’ambito della quale è previsto anche Mare Aperto (dal 16 al 27 ottobre). Il poligono di Teulada vedrà i soldati della NATO e della Forza Marittima Europea esercitarsi per dieci giorni nelle principali forme di combattimento sul mare e dal mare. Esercitazioni di questo tenore non sono, né potranno mai essere, difensive ma bensì palesemente offensive, finalizzate insomma alla guerra.

NO AL PORTO NUCLEARIZZATO
Nei prossimi giorni il porto di Cagliari sarà invaso da navi e sommergibili militari. Uomini e blindati sbarcheranno sulle nostre coste con l’obiettivo di addestrarsi a un’imminente azione (offensiva) di guerra. Il nostro porto diventerà un approdo per navi e sommergibili a propulsione nucleare, che sosteranno vicino alle navi passeggeri. Il sindaco tace, senza aver mai creato un piano concreto di evacuazione per le possibili emergenze, mentre il porto, davanti alla bella via Roma pedonale, riunirà i mezzi della guerra e della morte.

LIBERIAMO LA SARDEGNA DALL’OCCUPAZIONE MILITARE
A FORAS, l’Assemblea sarda contro l’occupazione militare, chiama di nuovo ad una grande manifestazione il 14 ottobre a Cagliari. Si rivolge a tutte le persone, i gruppi, le organizzazioni e associazioni che si battono contro l’uso della Sardegna come colonia e terra da violare ogni volta che fa comodo alle multinazionali della guerra senza nessun rispetto per l’ambiente e la vita delle persone che ci vivono.
A Foras si rivolge anche a quanti non hanno finora partecipato in modo attivo alle lotte contro la militarizzazione, ma si sentono sempre più sensibili e coinvolti nella protezione dell’ambiente, nella tutela dei diritti umani e civili, nella lotta contro tutte le forme di guerra che producono solo morte, distruzione e milioni di profughi in tutto il pianeta.

L’appuntamento per la manifestazione del 14 ottobre a Cagliari contro la Joint Stars è per le ore 15.00 in piazza Darsena di fronte al palazzo della Regione. Che la Sardegna levi alto un unico grido: NO ALLA GUERRA. NO ALL’OCCUPAZIONE MILITARE.

A Foras aderisce all’appello per una settimana di AZIONE GLOBALE CONTRO LE BASI MILITARI lanciata dal movimento No Dal Molin in occasione della data del 7 ottobre, giorno in cui nel 2001 gli USA hanno iniziato l’occupazione dell’Afghanistan.

Prossime iniziative
Dossier sulla base di Teulada: dopo il lavoro svolto sul principale insediamento militare europeo – il Poligono Interforze del Salto di Quirra (PISQ) – il tavolo di lavoro di A FORAS “Economia e ricadute dell’occupazione militare sui territori” prosegue l’analisi sulla militarizzazione della Sardegna. In questo dossier sarà trattato il caso del secondo dei tre principali poligoni presenti in Sardegna, quello di Teulada, dimostrandone le ricadute sociodemografiche, su ambiente e salute. Presto saranno diffuse le date delle presentazioni pubbliche e tutto il materiale sarà disponibile sui nostri canali.

“La guerra non può essere umanizzata. Può essere solo abolita.” Albert Einstein

Condividi o stampa...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on TumblrEmail this to someonePrint this page